News
La sostituzione della caldaia tutto quello che c’è da sapere
La sostituzione della caldaia tutto quello che c’è da sapere
venerdì 22 novembre 2013

Cosa c’è da sapere prima di cambiare la caldaia domestica?

Cerchi uno specialista della caldaia? CLICCA QUI e compila il modulo con i tuoi dati, sarai ricontattato entro 24 ore dal professionista! Oppure chiama il numero verde 800 900 819!

In genere è a novembre che ci si rende conto che qualcosa non va con la caldaia per il riscaldamento domestico. Ma c’è qualcosa da sapere prima della sostituzione della caldaia? Certamente si.

Le attuali norme in materia di risparmio energetico e di riduzione del consumo energetico degli edifici coninvolgono anche la sostituzione della caldaia domestica.

Le principali leggi che coinvolgono la sostituzione della caldaia domestica sono:

Affinchè la sostituzione della caldaia domestica sia condotta a “regola d’arte” e rispettando le normative vigenti, ci si deve avvalere di un professionista abilitato e qualificato per effettuare una valutazione tecnica sul rendimento stagionale della caldaia.

E' possibile evitare questo calcolo termico purché la caldaia installata abbia un rendimento di più del 90% e sia presente una centralina di termoregolazione nell’abitazione.

Cosa c’è da sapere sui tipi di caldaie che possono essere installate?


Le caldaie di potenza fino a 35 kW, cioè quelle che vengono usate tipicamente nelle abitazioni domestiche, sono di tre tipi: le caldaie a condensazione, le caldaie di tipo C e le caldaie di tipo B (le caldaie di tipo A sono vietate da parecchi anni).

Le caldaie di tipo B sono a camera di combustione aperta e a tiraggio naturale dei fumi di scarico, devono essere collocate in locali areati, o all'aperto, per prevenire la formazione nei locali di ossido di carbonio. Le caldaie di tipo C sono quelle a camera di combustione stagna e a tiraggio forzato dei fumi di scarico. Queste avendo una camera di combustione chiusa possono essere collocate in qualsiasi locale ed offrono una maggiore sicurezza rispetto a quelle di tipo B. Inoltre ci sono le caldaie a condensazione, che appartengono sempre al tipo C, queste caldaie offrono grandi vantaggi rispetto a quelle classiche, sia in termini di efficenza nella produzione di calore sia nell'abbattimento dei consumi di gas. Questo perché questo tipo di caldaie riescono a recuperare una parte del calore dei fumi di scarico che, altrimenti, andrebbe disperso nell'ambiente.

C’è da sapere che attualmente non è più possibile installare le caldaie di tipo B, neanche nei casi di sostituzione di caldaie dello stesso tipo. E non è più possibile nemmeno realizzare le canne fumarie (per lo scarico dei fumi di combustione)a parete.


Infatti, sia in caso di installazione di una nuova caldaia che di sostituzione di una vecchia caldaia domestica, occorre prevedere delle canne fumarie che arrivino al tetto (cioè dei tubi di scarico che arrivino fino al tetto della abitazione).


Alcune deroghe all’obbligo di realizzare i tubi di scarico fino al tetto della abitazione


E' possibile evitare di montare canne fumarie che arrivino al tetto (per i fumi di scarico della caldaia) nel caso in cui:
  • Il nuovo impianto vada a sostituirne uno installato prima dell'1 settembre 2013, che avesse già uno scarico a parete o fosse allacciato a canna collettiva ramificata.
  • Si tratti di edifici presenti nei centri storici, per i quali la legge prevede interventi di tipo conservativo e la cui tutela risulti incompatibile con uno scarico a tetto.
  • Il progettista dimostri concretamente che è impossibile realizzare uno scarico a tetto.
  • Gli impianti siano di classe 4 e 5 stelle.

La deroga si può applicare anche in caso di distacco della singola utenza da un impianto di riscaldamento centralizzato (trasformazione da centralizzato ad autonomo).


In ogni caso l'applicazione delle deroghe deve sempre essere dettagliatamente descritta e giustificata da una relazione tecnica redatta da un professionista abilitato e qualificato.


A chi Rivolgersi per la sostituzione Caldaia?


Se hai la necessita di sostituire la caldaia domestica mettiti in contatto con noi di Numeroutile.it troveremo il professionista qualificato migliore che possa consigliarti sulle opzioni che hai a disposizione e svolgere il lavoro, contattaci al Numero Verde 800 900 819 per richiedere il servizio al nostro centralino.
Se non hai ancora bisogno di sostituire la caldaia ma devi effettuare la manutenzione periodica, il controllo dei fumi, e il bollino blu abbiamo un offerta vantaggiosa che fa per te. Controlla subito nel dettaglio la nostra offerta sulla Manutenzione periodica dell’impianto di riscaldamento e sulla caldaia a 70€ iva inclusa

Porte a scorrimento esterno o interno: differenze e prezzi
Tra le soluzioni d’arredo più diffuse negli ultimi anni c’è quella delle porte a scorrimento, sia esterno che interno. Vediamo le caratteristiche, le differenze e i prezzi di questi due ...
Progettazione giardini: i consigli per realizzare uno spazio verde perfetto
Valorizzare lo spazio verde di casa propria è desiderio di molti, ma quali sono le regole da seguire per la progettazione dei giardini e i fattori di cui tenere conto ...