News
Ricambi di qualità e verifica delle prestazioni per climatizzatori
Ricambi di qualità e verifica delle prestazioni per climatizzatori
sabato 16 dicembre 2006
Un impianto di riscaldamento difettoso fa rischiare un inverno al gelo, lo stesso dicasi per climatizzatori mal funzionanti che non ci garantiscono dai caldi estivi. Impianti difettosi richiedono assistenza tecnica continua e aggravi di costi. Per riuscire a preservare e mantenere congegni delicati, è utile seguire qualche piccola indicazione. La qualità dei materiali e dei componenti di ricambio è un requisito essenziale di ogni climatizzatore e impianto di riscaldamento, meglio usare ricambi originali, che per un costo maggiore garantiscono perfetta compatibilità con l’impianto da riparare. Per l’intervento del professionista è fondamentale richiedere sempre un preventivo dettagliato, informarsi sulle tariffe della manodopera, orarie o forfettarie. Se il professionista propone la sostituzione di un componente, informarsi sul periodo di garanzia e soprattutto richiedere la consegna del ricambio sostituito che resta una prova della necessità o meno del lavoro eseguito. Per ridurre ogni possibile problematica legata a questa tipologia di apparecchiature, è necessario applicare costantemente interventi di manutenzione. E’ consigliabile un intervento all’anno per il controllo interno e del serbatoio, un intervento ogni due anni per il rendimento di combustione anche attraverso la prova dei fiumi. Non dimenticarsi di far compilare il rapporto di controllo e manutenzione al tecnico, conservando una copia da esibire nel caso fosse richiesto da enti predisposti.
Daniele Ravera, Roma

Direttiva ErP Ecodesign: dal 26 settembre 2015 cambia la normativa sui consumi
Entra in vigore il 26 settembre 2015 la nuova normativa che disciplina i consumi, come recepimento della direttiva Erp Ecodesign adottata nel 2009. La direttiva in questione è stata emanata ...
Falegnami e Bonus Mobili 2015: anche le opere su misura rientrano nella detrazione
Anche le opere su misura realizzate dai falegnami rientrano nel Bonus Mobili 2015 e, di conseguenza, gli acquirenti possono avvalersi dell’agevolazione fiscale stabilita per legge. In particolare, per questo Bonus ...