News
Impianto idraulico in casa: come funziona e come risparmiare nella scelta
Impianto idraulico in casa: come funziona e come risparmiare nella scelta
giovedì 14 maggio 2015
La presenza di un impianto idraulico in casa è fondamentale per assolvere a tre funzioni: in primo luogo rifornisce l’abitazione delle cosiddette acque chiare, ossia di acqua pulita utilizzabile per i bisogni quotidiani di ciascuno di noi, proveniente dall’acquedotto; in secondo luogo, provvede a distribuire tale acqua corrente tra tutti i locali della casa, fornendola sia fredda che calda; infine, procede a smaltire le “acque scure” (quelle di scarico) prodotte dal consumo casalingo, sempre tramite collegamento all’acquedotto.

Nella realizzazione e progettazione di un impianto idraulico in casa, bisogna tener conto di molteplici fattori, innanzitutto della tipologia di materiali che verranno utilizzati e del relativo costo. Un esperto può sicuramente indirizzarvi nella scelta, ma intanto possiamo fornirvi qualche consiglio utile da tener presente.
Optate per dei rubinetti e delle cassette di risciacquo idrico a risparmio e, se possibile, per dei rubinetti muniti di una spirale che imprime all’acqua un moto circolare. Inoltre, sarebbe opportuno che i miscelatori contenessero una cartuccia per limitare la portata d’acqua.

Il materiale più utilizzato per realizzare le tubazioni è il PVC, seguito dal rame: anche quest’ultimo ha una buona capacità di resistenza alle corrosioni. Le tubazioni devono avere tutte uno scarico indipendente ed essere collegate a una centralina che consenta di interrompere in qualunque momento il flusso d’acqua ad ogni singolo sanitario; in alternativa alla centralina si possono installare delle condotte con singole chiavi d’arresto, con un significativo contenimento dei costi.

Se avete intenzione di rifare l’impianto idraulico della vostra abitazione o rimetterlo a norma, rivolgetevi a Numero Utile! Per effettuare la vostra richiesta basta compilare il modulo online o chiamare il numero verde 800 900 819: entro 24 ore sarete ricontattati direttamente dalla miglior azienda operante nella vostra zona.

Caldaia Bollino Blu a Roma: ogni quanto va fatto e in cosa consiste
Tutti i possessori di caldaia si trovano a dover fare i conti con il Bollino Blu a Roma. Ma ogni quanto va fatto e in cosa consiste esattamente?

Il Bollino ...
Caldaia, scarico a tetto o a parete: i divieti e le eccezioni normative
E’ cambiata di nuovo la disciplina sullo scarico a tetto o a parete della caldaia, già oggetto di modifiche legislative negli ultimi anni. A luglio 2014, con il decreto legislativo ...