News
Pavimento in grès porcellanato: caratteristiche, pulizia e prezzi
Pavimento in grès porcellanato: caratteristiche, pulizia e prezzi
venerdì 19 giugno 2015
Pressoché sconosciuto fino a pochi anni fa, il grès porcellanato è attualmente il materiale più utilizzato per pavimenti e rivestimenti. Le sue caratteristiche lo rendono infatti una scelta molto apprezzata sia dai progettisti che dai clienti, attratti dalla sua versatilità, comodità e convenienza.

Il gres porcellanato è un materiale compatto e molto resistente, caratterizzato da una porosità praticamente nulla: ciò comporta che anche il suo livello di assorbimento di acqua sia pari allo zero.

La parola “grès” indica proprio che la massa ceramica della piastrella è estremamente greificata, ovvero compatta, cosa che le conferisce una resistenza notevole, oltre che un’elevata durezza superficiale. Questo materiale soddisfa anche ottimi requisiti di impermeabilità e sicurezza: a differenza di altre, le piastrelle in grès porcellanato sono incombustibili, né rilasciano fumi o gas tossici in presenza di fiamme. Grazie all’utilizzo della tecnica della pressatura, il prodotto finale si presenta resistente a urti, macchie, usura, abrasioni, gelo e agenti chimici.

Tra i vantaggi del grès porcellanato c’è anche il fatto che risulta facile da posare e non richiede trattamenti particolari, al di là di un’attenta manutenzione. Inoltre, grazie alle tecnologie odierne, si possono realizzare delle piastrelle che riproducono in modo molto fedele i materiali più pregiati e più costosi, come legno e marmo.

In commercio sono disponibili varie tipologie di grès porcellanato, in modo da adeguarsi a molteplici esigenze:
-          Naturale: è la versione grezza, in cui la piastrella viene cotta e non subisce lavorazioni ulteriori. Ha una superficie ruvida a bassa porosità e presenta ottime caratteristiche antiscivolo.
-          Levigato: la versione grezza qui subisce un processo di levigazione, grazie al quale assume un aspetto lucido. Ha una porosità maggiore, pertanto assorbe di più lo sporco e si macchia più facilmente.
-          Smaltato: la smaltatura conferisce alla piastrella colori e rifiniture estetiche particolari.
-          Lappato: con la lappatura si conferisce alla piastrella un aspetto anticato simile a quello dei marmi, a seconda dei casi lucido o satinato.

Per la manutenzione del grès porcellanato, è fondamentale procedere con la pulizia dopo posa, per eliminare tutti gli aloni, le macchie e i residui della malta di stuccatura. Questo primo lavaggio è essenziale per mantenere inalterato l’aspetto delle piastrelle nel tempo. Per la pulizia quotidiana, è opportuno usare detergenti alcalini ed evitare cere o saponi oleosi, che tendono a formare delle patine lucine.

Se devi effettuare dei lavori di pavimentazione e non sai a chi rivolgerti, chiama Numero Utile! Basta compilare il modulo online o telefonare al numero verde 800 900 819: entro 24 ore sarai ricontattato direttamente dalla migliore azienda disponibile nella tua zona.

Bonus mobili 2015, ecobonus e ristrutturazioni: il bonifico errato non blocca le detrazioni
Con la Legge di Stabilità (Legge n. 190/2014) sono stati prorogati i termini per poter usufruire del Bonus mobili 2015, ecobonus e bonus ristrutturazioni 2015. Sarà infatti possibile avvalersi delle agevolazioni fino ...
Arredamento shabby chic: la nuova moda del momento
Vi sarà forse capitato di sentir parlare di arredamento shabby chic, ultima tendenza in fatto di moda, ma di che cosa si tratta esattamente?

Lo shabby chic, che letteralmente significa ...